080 394.44.48
Clicca per Chiamarci

Ministero della Salute: Raccomandazioni cliniche per la salute orale delle future mamme e del nascituro

Notizia del
Verifica della salute della bocca

Recentemente, il Ministero della Salute ha pubblicato le raccomandazioni per la promozione della salute orale in età prenatale. Il fulcro delle stesse è rappresentato dal concetto che la gravidanza, essendo un momento unico nella vita di una donna, è caratterizzata da cambiamenti fisiologici complessi; mutamenti che possono influire negativamente sulla sua igiene orale e compromettere quella del nascituro. Il mantenimento di condizioni ottimali del cavo orale della donna è, pertanto, fondamentale per il miglior esito della gravidanza e per la promozione della salute orale del bambino.

A sottolineare ciò, molti studi degli ultimi decenni hanno evidenziato la chiara associazione tra infezioni orali materne ed esiti avversi della gravidanza.

Il documento pubblicato dal Ministero della Salute contiene quindi una serie di preziose indicazioni volte a garantire l’erogazione di cure odontoiatriche appropriate alle gestanti.

Ecco le raccomandazioni:

1) La prevenzione e il trattamento delle gengiviti, delle paradontiti e della carie prima, durante e dopo la gravidanza sono il modo migliore per ottimizzare la salute dei nascituri.

2) Le principali misure che il medico, l’odontoiatra, il pediatra, l’ostetrica, il ginecologo e l’igienista dentale dovrebbero suggerire, promuovere e adottare sono:

  • l’educazione alla salute orale
  • l’insegnamento e il rinforzo dell’informazione delle tecniche di igiene orale
  • l’educazione alimentare finalizzata alla prevenzione delle carie del nascituro
  • la valutazione delle condizioni orali
  • l’esecuzione durante la gravidanza di un intervento di igiene orale professionale
  • la valutazione del cavo orale del bambino da parte del pediatra entro il 12° ed entro il 24° mese di vita

3) Tutti i sanitari dovrebbero consigliare alle gestanti le seguenti azioni:

  • spazzolare i denti due volte al giorno con un dentifricio al fluoro e utilizzare il filo interdentale tutti i giorni
  • limitare solo ai pasti l’assunzione di cibi contenenti zuccheri
  • scegliere acqua o latte magro ed evitare le bevande gassate
  • scegliere frutta piuttosto che succhi di frutta
  • effettuare una visita odontoiatrica e una seduta di igiene orale professionale, se non è stata effettuata negli ultimi sei mesi
  • in caso di problemi di salute ai denti o alle gengive, recarsi dal proprio odontoiatra per poter eseguire le terapie necessarie e indicate

4) Per diminuire il rischio di insorgenza di erosioni e carie dentali nelle gestanti che soffrono di nausea e vomito da iperemesi gravidica:

  • alimentarsi spesso con piccole quantità di cibo nutriente
  • dopo gli episodi di vomito, risciacquare la bocca con acqua con disciolta una piccola quantità di bicarbonato
  • masticare chewing-gum senza zucchero o con xilitolo dopo i pasti
  • utilizzare spazzolini dalle setole morbide e dentifrici al fluoro non abrasivi

5) Tutti sanitari dovrebbero consigliare alle gestanti che:

  • le cure dei denti sono sicure ed efficaci durante la gravidanza
  • durante il primo trimestre è utile recarsi dall’odontoiatra per la diagnosi e le eventuali terapie di patologie che necessitano di trattamento immediato
  • in caso di sanguinamento gengivale, dolore dentale, presenza di cavità nei denti, denti mobili, gonfiore alle gengive che insorgono durante la gravidanza, è necessario recarsi dal proprio odontoiatra per la diagnosi e per le cure del caso
  • il periodo di tempo tra la 14a e 20a settimana è ideale per le cure dentali
  • le terapie orali elettive possono essere rimandate dopo il parto
  • il ritardo nel curare determinate patologie esistenti potrebbe comportare un rischio sia per la madre che per il feto

6) Tutti i sanitari devono consigliare che le seguenti azioni possono ridurre il rischio di malattie dentali nei bambini:

  • pulire le gengive del bambino anche prima dell’eruzione dei denti, dopo la poppata, con una garza morbida o con uno spazzolino a setole morbide; a denti spuntati, si consiglia solo lo spazzolino molto morbido
  • mettere a letto il bambino solo con biberon contenenti acqua
  • limitare solo ai pasti l’assunzione di cibi contenenti zuccheri
  • evitare comportamenti con scambio di saliva madre-figlio

Gel nails first appeared in the U.S. in the early 1980s, Nail gel
but were met with limited success. At the time, Nail care
the manufacturers of gel lights and the gel itself had not joined forces, magnetic gel nail polish
not yet recognizing the need to precisely match the intensity of the light to the photoinitiators in the gel.Best gel nail polish
Nail techs and clients soon found out that ­using the wrong light or applying too much gel caused a burning sensation on the client’s fingertips.Buy gel nail polish
Additionally, education on gel application was limited, leaving nail techs in the dark about the product, and home-use ­systems were introduced around the same time, damaging the reputation of salon-use systems by ­association.luxury nail gel
By the end of the ‘80s, many companies had pulled their gel products from the market.
Nail gel