080 394.44.48
Clicca per Chiamarci

Antibiotici e Parodontite: utilità e cautele

Notizia del
parodontite ed antibiotici

La parodontite è un’infiammazione dei tessuti parodontali, da parte di batteri che colonizzano la radice del dente ed i tessuti che la sostengono.

Determina una perdita d’attacco dei denti rispetto all’alveolo, con conseguente mobilità dentale, sanguinamento gengivale, ascessi, fino alla perdita di uno o più denti.

Gli antibiotici sistemici hanno scarsa efficacia nella cura di questa patologia in quanto i batteri stimolano la risposta infiammatoria dell’organismo che tende a distruggere il proprio tessuto. Pur non curandola, gli antibiotici possono essere utili in alcune fasi terapeutiche contro questa malattia:

Ascesso Parodontale.

Se non curata, la Parodontite può causare un ascesso: la gengiva attorno al dente si gonfia, il dente diviene più mobile e il Paziente percepisce dolore durante la masticazione.

Gengivite Ulcero Necrotica Acuta.

Sanguinamento spontaneo delle gengive, alito cattivo, dolore, rialzo febbrile e formazione di patine biancastre in presenza di stress, deficit immunitari e scarsa igiene orale.

Parodontiti Aggressive.

La terapia antibiotica, in questo caso, ha lo scopo di eliminare il biofilm carico di batteri patogeni, favorire l’eliminazione dei patogeni localizzati nelle nicchie difficilmente raggiungibili dalla terapia meccanica (tonsille, dorso della lingua), ritardare la ricolonizzazione batterica delle tasche gengivali.

*********************

Prima di utilizzare gli antibiotici è bene considerare:

Allergie e Interazioni Farmacologiche.
Il Paziente deve comunicare al proprio Odontoiatra allergie accertate verso antibiotici e farmaci, i farmaci che assume e le patologie di cui soffre: alcune interazioni farmacologiche e alcune categorie di farmaci non permettono l’assunzione di antibatterici.

Alcol.
È sempre opportuno, come da sempre consigliano i medici, evitare il consumo di bevande alcoliche se si stanno assumendo antibiotici.

Fermenti Lattici e Gastroprotettori.
L’uso di fermenti lattici può scongiurare disturbi intestinali al Paziente sottoposto a terapia antibiotica. Oppure può essere consigliata la somministrazione di un gastro-protettore.

Antibiotici Locali.
Se utilizzati senza che venga eseguita una corretta disinfezione meccanica, il loro effetto può risultare nullo.

Test Microbiologico.
Un esame microbiologico può indagare la tipologia di batteri presenti nella tasca parodontale e la loro concentrazione e può così permettere la scelta della terapia antibiotica più adeguata.

*********************

Consigli per il paziente.

  • E’ bene che il Paziente non si autoprescriva un antibiotico per curare la Parodontite
  • Il Paziente deve sempre comunicare al dentista eventuali allergie accertate agli antibiotici
  • Il Paziente deve sempre far presente al dentista i farmaci che assume e le patologie di cui soffre
  • Gli antibiotici, sia locali che sistemici, sono inefficaci senza la terapia meccanica di disinfezione